Benvenuti sul sito del Ministero Federale degli Affari Esteri

Riconoscere le fake news

Articolo

Riconoscere le Fake News
Riconoscere le Fake News© ©picture alliance / CHROMORANGE
 La guerra di Putin contro l’Ucraina si svolge anche nell’ambito dell‘informazione. Ti spieghiamo qui come poter verificare le notizie.

„La prima vittima in una guerra è la verità“ (The first casualty when war comes, is truth), disse nel 1917 il Senatore statunitense Hiram Johnson, durante la prima guerra mondiale. A quel tempo esistevano solo i giornali. Niente radio, per non parlare della televisione.

Nella guerra di Putin contro l’Ucraina, le fake news giocano un grande ruolo e alcune vengono utilizzate deliberatamente a fini propagandistici. Come riconoscere, ai tempi di internet e dei social media, una fake news? Il primo passo è, sicuramente, quello di essere molto cauti con la diffusione di notizie. Dovreste, anzitutto, compiere una verifica in tre passi.

Verifica le fonti, verifica la provenienza della notizia

Controlla chi ha diffuso la notizia! Esiste un sito web con dei riferimenti aziendali e un indirizzo fisico verificabile? C'è una redazione, che diffonde queste notizie, che puoi controllare? Se non esiste o la notizia vi arriva attraverso Messenger, spesso vale la pena di ricercare il contenuto del testo attraverso un motore di ricerca. Così facendo, si potrebbe risalire alle origini del testo, ma magari anche a verifiche già compiute da qualcun altro.

Fai un check dei fatti, verificane la coerenza

Alcuni fatti puoi verificarli tu stesso: in un video, apparentemente girato durante la guerra contro l’Ucraina, gli alberi avevano le foglie verdi – cosa non possibile in inverno. Il video è, dunque, chiaramente un falso. Spesso, però, questa operazione di verifica va ben oltre le possibilità del singolo. A tale scopo, esistono fonti affidabili, di cui puoi controllare i relativi siti web. In Germania ne sono un esempio le emittenti pubbliche ARD e la Bayrischer Rundfunk, nonché la Deutsche Welle.

Ricerca tu stesso la provenienza di foto e Video

Le fake news mostrano spesso foto e video estrapolate da un contesto completamente diverso. Nel caso della guerra in Ucraina, ce ne sono addirittura alcuni presi da videogiochi. A tal fine, ci sono diversi strumenti online estremamente efficaci che possono venirti in aiuto, se vuoi verificare autonomamente foto e video. Con la ricerca per immagine di Google è spesso possibile scoprire se la foto è già stata caricata precedentemente e in quale contesto.

Nel caso dei video, tale verifica è più complicata, ma puoi ugualmente fare un tentativo con uno screenshot e una ricerca inversa per immagine. Lo Youtube Data-Viewer di Amnesty International può esserti d‘aiuto.

Esistono le fake news nei media tedeschi?

Le notizie false sono sempre possibili e anche i media tedeschi sono già caduti nella trappola delle fake news. Tuttavia, tutti i mezzi di comunicazioni in Germania devono sottostare a un codice di stampa, in cui sono formulate le linee guida del lavoro giornalistico. Tra vari principi, esso decreta dunque che „Informazioni in forma scritta, visiva o grafica devono sempre essere verificate nella loro veridicità con l‘accuratezza consentita dalle circostanze e riportate fedelmente (…) Segnalazioni non confermate, voci di corridoio e supposizioni devono essere rese riconoscibili in quanto tali“. Se un mezzo di comunicazione, che si tratti di un giornale, tv o radio, viola questo codice , ogni cittadino ha la possibilità di sporgere denuncia al Presserat (Consiglio di Stampa tedesco).

(Fonte: www.deutschland.de)


Torna a inizio pagina