Willkommen auf den Seiten des Auswärtigen Amts

Prevenzione della corruzione

Geld im Briefumschlag

Geld im Briefumschlag, © chromorange

Articolo

La Direttiva del 30 luglio 2004 sulla prevenzione della corruzione nell’amministrazione federale definisce il quadro giuridico per le mansioni di prevenzione della corruzione nella sede centrale del Ministero Federale degli Affari Esteri e nelle rappresentanze estere. La direttiva intende offrire, in modo comprensibile e mediante un numero ridotto di regole, un filo conduttore per un’attività amministrativa integra, equa e trasparente.

I principi etici e il rifiuto della corruzione devono essere fermamente radicati nella coscienza dei dipendenti della sede centrale del Ministero Federale degli Affari Esteri nonché del personale distaccato e locale delle rappresentanze estere. Aspetti importanti della prevenzione della corruzione nella sede centrale del Ministero Federale degli Affari Esteri e nelle rappresentanze estere sono la sensibilizzazione dei dipendenti in merito a questa tematica, la protezione dai possibili rischi di corruzione e il mantenimento di alti standard etico-giuridici come parte integrante di ogni attività amministrativa. 

Ricompense, doni personali o altri vantaggi

Vale il principio: è vietato accettare!

I dipendenti della sede centrale del Ministero Federale degli Affari Esteri nonché il personale distaccato e locale delle rappresentanze estere non possono accettare ricompense, doni personali o altri vantaggi in relazione con la loro funzione senza previo consenso del loro ufficio. Tutte le altre disposizioni sono contenute nella circolare del Ministero Federale dell’Interno dell’08.11.2004 sul divieto di accettare ricompense o doni nella pubblica amministrazione e nelle relative circolari del Ministero Federale degli Affari Esteri. Per ulteriori informazioni e risposte alle domande frequenti è possibile consultare il catalogo di domande e risposte sull’accettazione di ricompense, doni o altri vantaggi (sovvenzioni) elaborato dal Ministero Federale dell’Interno in collaborazione con l’Iniziativa per la prevenzione della corruzione nel rapporto tra amministrazione pubblica e settore privato.

Domande e commenti sul tema della prevenzione della corruzione all’interno del Ministero Federale degli Affari Esteri possono essere altresì indirizzati all’Incaricato per la prevenzione della corruzione presso il Ministero Federale degli Affari Esteri.

Torna a inizio pagina