Willkommen auf den Seiten des Auswärtigen Amts

Visto per soggiorno di ricerca (anche per ricercatori ospiti, PhD)

männliche Wissenschaftler Blick durch Mikroskop im Labor

La Germania come sede di ricerca, © Colourbox.de

14.11.2023 - Artikel

Chi ha bisogno di un visto?

Mobilità UE di breve durata ai sensi del § 18d AufenthG (“legge sul soggiorno”): se il periodo di ricerca presso l´istituto in Germania non supera i 180 giorni nell'arco di 360 giorni, non è necessario richiedere un visto, qualora l'istituto abbia comunicato il suo progetto di ricerca all'Ufficio Federale per le Migrazioni e i Rifugiati (BAMF). In questo caso l´istituto tedesco inoltra i Suoi documenti - passaporto, permesso di soggiorno italiano per ricerca valido per l'intero periodo di mobilità, convenzione di accoglienza dell'istituto stesso (Aufnahmevereinbarung) o un contratto analogo, stipulato con l'Istituto di ricerca, documentazione comprovante la disponibilità economica – all'Ufficio Federale per le Migrazioni e i Rifugiati (BAMF). Ulteriori informazioni sono disponibili presso il BAMF.

Una situazione analoga vale anche per soggiorni di mobilità a più lungo termine ai sensi del § 20b AufenthG, della durata tra 180 giorni e un anno.  Anche in questo caso non è più necessario richiedere un visto ma ha la possibilità di richiedere il permesso di soggiorno presso l'Ufficio Stranieri (Ausländerbehörde) in Germania oppure attraverso l'Ufficio Federale per le Migrazioni e i Rifugiati (BAMF).

Naturalmente è libero di presentare una domanda di visto.

Tuttavia, chiediamo di fare la domanda con sufficiente anticipo, poiché nella procedura di visto l'interesse all'ingresso deve essere attentamente valutato con gli interessi di sicurezza della Repubblica Federale di Germania. Nel caso di domande di visto per soggiorni di studio e di ricerca e per un'attività lavorative comparabili, si deve prestare particolare attenzione a che le conoscenze acquisite in Germania non possano essere utilizzate impropriamente per scopi che potrebbero compromettere o minacciare la convivenza pacifica dei popoli e/o l'ordine pubblico, la sicurezza o la salute in Germania. Ciò può comportare in alcuni casi ad una più lunga procedura della richiesta di visto.

Come posso prenotare un appuntamento per la richiesta del visto?

Per la richiesta di un visto per la Germania ha bisogno di un appuntamento.La prenotazione dell'appuntameto è possibile unicamente attraverso questo portaleNon é possibile prenotare gli appuntamenti telefonicamente oppure per Email. La prenotazione dell'appuntamento é gratuita.
A causa dell'elevata richiesta, è possibile che gli appuntamenti siano giá al completo. Pertanto assicuratevi di prenotare il vostro appuntamento per il visto in anticipo.La presentazione della domanda del visto è possibile fino a tre mesi prima dell'inizio dl viaggio. Ogni giorno vengono liberate nuove date per poter prenotare gli apuntamenti.

Quali documenti devo presentare?

Qualora il Suo soggiorno di ricerca non prevede mobilità, alla presentazione della domanda sono da produrre i seguenti documenti  singolarmente e non spillati insieme​​​​​​​, in originale con una fotocopia:

  • passaporto in corso di validità
    Avvertenza: il passaporto deve avere una validità di almeno 6 mesi dalla data dell'ingresso, deve possedere almeno due pagine vuote ed essere stato rilasciato nel corso degli ultimi 10 anni

  • due fototessere biometriche identiche e recenti
  • un curriculum vitae completo
  • prova della residenza abituale in Italia negli ultimi sei mesi:
    -  permesso di soggiorno italiano oppure visto italiano con una validità di almeno 6 mesi
    -  certificato di residenza italiano
    -  ulteriori prove che dimostrano la sua residenza abituale in Italia negli ultimi 6 mesi (ad esempio
       estratti conto bancari/fatture di carte di credito per spese in Italia, bollette del gas, bollette telefoniche o  elettriche a vostro nome, prova di assunzione in Italia, prova di frequenza scolastica per minori, ecc).​​​​​​​

    Assicuratevi di poter fornire prove sufficienti a sostegno della Sua domanda.

    Se la Sua residenza abituale è al di fuori dell'Italia, non sussiste competenza. Se al momento della domanda non è in grado di dimostrare la Sua residenza abituale, l'Ufficio Visti non può accogliere la Sua richiesta

  • due stampe complete e firmate del modulo di domanda di visto compilato elettronicamente: VIDEX. Nel caso non abbia compilato elettronicamente la domanda, troverà qui di seguito il modulo da scaricare
  • lettera di invito oppure contratto con un'università tedesca o di un'organizzazione scientifica con indicazione della durata del soggiorno e del tema del progetto di ricerca

  • Convenzione di accoglienza con l'istituto di ricerca tedesco

  • documentazione comprovante la situazione professionale del richiedente: certificato del Master, certificato di dottorato di ricerca o diploma universitario, l'ammissione agli studi di dottorato che è consentita (tutte le pagine, in originale e due copie)

  • qualora nel contratto non fosse stato concordato uno stipendio mensile: documentazione comprovante la disponibilità economica (di norma sotto forma di borsa di studio). In assenza  di una borsa di studio o in presenza di una borsa di studio che non copra la somma minima richiesta pari a 934,- € mensile: dichiarazione ufficiale di garanzia oppure apertura di un conto corrente vincolato in Germania. Allo stato attuale all'Ambasciata non sono noti istituti bancari in Italia che offrono questa tipologia di conto corrente. Maggiori informazioni sul sito del Ministero Federale degli Affari Esteri a Berlino

  • al momento del ritiro del visto: prova di una copertura assicurativa tedesca valida per almeno 6 mesi per "viaggi/soggiorni di lunga durata" oppure prova di assicurazione sanitaria obbligatoria, che dimostri che sia assicurato a partire dalla data d'ingresso in Germania; una semplice assicurazione sanitaria di viaggio non è sufficiente.

Vengono accettate soltanto domande complete, poiché solo in tal modo è possibile una regolare verifica della richiesta. Ai documenti che non vengono prodotti in lingua tedesca o inglese va allegata la traduzione in lingua tedesca. Ciò non vale per il passaporto e il permesso di soggiorno

Procedura e durata di rilascio del visto

L’Ambasciata inoltra la Sua domanda di visto al competente ufficio stranieri, il quale deve dare il consenso. 

Informazioni telefoniche

Nel caso in cui dovesse essere necessario presentare documenti aggiuntivi oppure si necessitano maggiori informazioni, verrà contattato dirrettamente dall'ufficio visti. Pertanto La preghiamo di astenersi da richieste di informazioni sullo stato di avanzamento della pratica.

Inoltre per motivi di tutela della privacy non possono venir fornite informazioni telefoniche sullo stato di avanzamento di richieste di visto in corso. Tuttavia può contattare l'Ambasciata al seguente link.

Avente diritto all’infomazione

L'ufficio visti può dare informazioni solo al richiedente, ad un suo delegato oppure al suo rappresentante legale (come ad esempio i genitori per i propri figli).Una procura scritta è necessaria anche per coniugi, fidanzati, datori di lavoro e cosi via.

Diritti di lavorazione

Vengono calcolati unicamente dei diritti di lavorazione che ammontano a € 75,-. Tutti gli altri atti d'ufficio e le consulenze svolte dall’ufficio visti sono gratuite.

nach oben