Willkommen auf den Seiten des Auswärtigen Amts

Visto per l'avvio di un'attività lavorativa

Engineer discussing over document with coworker while standing by equipment at industry

Engineer discussing over document with coworker while standing by equipment at industry, © picture alliance / Westend61

14.11.2023 - Artikel

Chi ha bisogno di un visto?

I cittadini stranieri devono generalmente ottenere un visto per soggiorni superiori ai tre mesi. Sono esclusi i cittadini dell' UE (Unione Europea), i cittadini dei paesi del SEE (spazio economico europeo) e della Svizzera.

I cittadini degli Stati Australia, Israele, Giappone, Canada, Nuova Zelanda, della Repubblica del Corea, degli Stati Uniti d'America e del Regno Unito di Gran Bretagna e dell'irlanda del Nord possono ottenere dalla competente autorità per gli stranieri in Germania il necessario permesso di soggiorno anche dopo il loro ingresso. Prima del trasloco in Germania non devono richiedere alcun visto.

Per tutti gli altri cittadini con residenza in Italia vale il principio: il visto per un soggiorno di lunga durata a scopo di lavoro deve essere richiesto prima dell'ingresso presso l'Ambasciata di Germania a Roma.

Si prega di tener presente che non è possibile ottenere visti e permessi di lavoro per lavori non qualificati o poco qualificati Eccezzioni sussistono solo per i titolari di permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo UE.

Come posso prenotare un appuntamento per la richiesta del visto?

Per la richiesta di un visto per la Germania ha bisogno di un appuntamento.La prenotazione dell'appuntameto è possibile unicamente attraverso questo portaleNon è possibile prenotare gli appuntamenti telefonicamente oppure per Email. La prenotazione dell'appuntamento è gratuita.
A causa dell'elevata richiesta, è possibile che gli appuntamenti siano già al completo. Pertanto assicuratevi di prenotare il vostro appuntamento per il visto in anticipo.La presentazione della domanda del visto è possibile fino a tre mesi prima dell'inizio dl viaggio. Ogni giorno vengono liberate nuove date per poter prenotare gli appuntamenti.

Quali documenti devo presentare?

Alla presentazione della domanda sono da produrre i seguenti documenti, singolarmente e non spillati insieme, in originale con una fotocopia:

  • passaporto in corso di validità
    Avvertenza: il passaporto deve avere una validità di almeno 6 mesi dalla data dell'ingresso, deve possedere almeno due pagine vuote ed essere stato rilasciato nel corso degli ultimi 10 anni
  • due fototessere biometriche identiche e recenti
  • prova della residenza abituale in Italia negli ultimi sei mesi:
    -  permesso di soggiorno italiano oppure visto italiano con una validità di almeno 6 mesi
    -  certificato di residenza italiano
    -  ulteriori prove che dimostrano la sua residenza abituale in Italia negli ultimi 6 mesi (ad esempio
       estratti conto bancari/fatture di carte di credito per spese in Italia, bollette del gas, bollette telefoniche o  elettriche a vostro nome, prova di assunzione in Italia, prova di frequenza scolastica per minori, ecc).​​​​​​​

    Assicuratevi di poter fornire prove sufficienti a sostegno della Sua domanda.

    Se la Sua residenza abituale è al di fuori dell'Italia, non sussiste competenza. Se al momento della domanda non è in grado di dimostrare la Sua residenza abituale, l'Ufficio Visti non può accogliere la Sua richiesta
  • due stampe complete e firmate del modulo di domanda di visto compilato elettronicamente: VIDEX .
    La domanda di visto riempita elettronicamente accelera l'elaborazione in Ambasciata. Nel caso non abbia compilato elettronicamente la domanda, troverà qui di seguito il modulo da scaricare
  • contratto di lavoro dettagliato e firmato con il futuro datore di lavoro
  • Dichiarazione di assunzione compilata e firmata dal datore di lavoro: dichiarazione di assunzione
  • prova della conoscenza del tedesco/lettera del datore di lavoro che dichiara che questo non è necessario
  • documentazione comprovante la sua qualifica professionale:

    la prova deve essere presentata in tedesco, inglese oppure in italiano. I documenti in altre lingue devono essere tradotti da un traduttore giurato.

    I documenti provenienti da molti Paesi richiedono una legalizzazione o un'apostilla per essere utilizzati in Germania. Questa dovrebbe essere già disponibile al momento della richiesta. Maggiori informazioni sono disponibili qui: Documenti internazionali 

    Per la prova del riconoscimento del suo titolo universitario straniero:
    una stampa della banca dati anabin (portale informativo sui titoli di studio esteri) sul titolo di studio e sull'istituto di istruzione superiore

    OPPURE 
    (nel caso in cui  il titolo di studio non è classificato come "equivalente" o "equipollente" nella banca dati anabin e/o l'istituto di istruzione superiore non è classificato come "H+")
    valutazione del certificato da parte dell'Ufficio centrale per l'istruzione all'estero ZAB 

    Per la prova del riconoscimento della sua formazione professionale estera:
    Il riconoscimento della sua qualifica professionale straniera avviene tramite una procedura di riconoscimento formale. Qui potete trovare tutte le informazioni necessarie: Riconoscimento in Germania 

    Si prega di tener presente che è necessario presentare la domanda di visto solo dopo che la propria qualifica professionale è stata riconosciuta. Il processo di riconoscimento può essere lungo.

    Per l'accesso a professioni regolamentate come architetti, ingegneri, operatori sanitari e medici, è necessario presentare il certificato di autorizzazione professionale. In alternativa è necessario presentare il cosiddetto "certificato di carenza" (Defizitbescheid")

  • un curriculum vitae completo

  • se disponibile: consenso preliminare da parte dell'Agenzia Federale del Lavoro
    I datori di lavoro tedeschi hanno la possibilità nell'ambito della richiesta del vsito di ottenere il consenso per l'assunzione al lavoro da parte  dell'Agenzia Federale del Lavoro, prima di presentare la domanda all'Ambasciata di Roma. Questo accorcia i tempi di elaborazione della domanda del visto. 

  • al momento del ritiro del visto: prova di una copertura assicurativa tedesca valida per almeno sei mesi per "viaggi/soggiorni di lunga durata" oppure prova di assicurazione sanitaria obbligatoria, che dimostri che sia assicurato a partire dalla data d'ingresso in Germania; una semplice assicurazione sanitaria di viaggio non è sufficiente.

L'ufficio visti si riserva il diritto di richiedere ulteriori documenti in casi singoli. L'elenco sopra riportato non è conclusivo. Tuttavia si prega di voler notare che un esame corretto della domanda è possibile solo dopo la presentazione di tutti i documenti.  Ai documenti che non vengono prodotti in lingua tedesca o inglese va allegata la traduzione in lingua tedesca. Ciò non vale per il passaporto e il permesso di soggiorno.

Procedura e durata di rilascio del visto

L'Ambasciata acquisisce l´autorizzazione dall'Agenzia Federale per l'impiego se richiesto dalla legge. Se giá dispone anticipatamente del consenso al momento della presentazione della domanda, ciò abbrevia notevolmente i tempi di elaborazione della procedura. Se ha già avuto un permesso di soggiorno tedesco oppure aveva una procedura di asilo in corso, è necessario acquisire anche il consenso dell'ufficio stranieri del luogo di residenza previsto in Germania.

Titolari del permesso di soggiorno per lunga durata EU devpno aspettarsi tempi di eleborazione della pratica più lunghi, soprattutto se hanno già lavorato in Germania senza permesso.

Se ha già soggiornato in Germania oppure ha soggiornato in Germania illegalmente oppure  aveva fatto richiesta di asilo, la sua richiesta di visto potrà richiedere tempi più lunghi. I tempi di elaborazione della pratica iniziano quando sono disponibili tutti i documenti richiesti.

La carta Blu UE

La Carta Blu UE (§18g della Legge sul Soggiorno) è un titolo di soggiorno speciale dedicato a cittadine e cittadini stranieri laureati o per persone con livello di qualifica equiparabile, che desiderano svolgere un lavoro qualificato in Germania.

Quali presupposti devono essere soddisfatti per il rilascio di una Carta Blu UE?

1. Lei possiede

  • un diploma universitario tedesco oppure
  • un diploma universitario straniero equiparabile ad un diploma universitario tedesco oppure
  • una qualifica di istruzione terziaria con una formazione della durata di almeno tre anni secondo la classificazione internazionale standard dell'istruzione (ISCED 2011) o del livello 6 del quadro europeo delle qualifiche, tra cui rientrano per esempio diplomi di formazione a “Meisterin/Meister” come anche le formazioni nel campo educativo

2. un contratto di lavoro o un’offerta concreta di lavoro per almeno 6 mesi

3. l'occupazione deve essere adeguata alla Sua qualifica (laurea)

4. la retribuzione annua per la Sua occupazione in Germania non deve essere inferiore a 45.300,- Euro/3.375,-Euro mensili (per l’anno 2024)

5. Per occupazioni nei campi professionali nei quali vi è una carenza di forza lavoro è possibile ottenere la Carta Blu UE anche con uno stipendio lordo annuo inferiore di almeno 41.041,80 Euro/3.420,15 Euro mensili (per l’anno 2024), premesso l’Agenzia del Lavoro (“Bundeagentu für Arbeit”) abbia dato il consenso alla Sua occupazione. Il Ministero Federale dell’Interno pubblica ogni anno la soglia minima delle retribuzioni. In Germania è stato appurato che vi è carenza delle seguenti categorie professionali:

  • Dirigenti di produzione nella fabbricazione di merce, nell’industria mineraria, nelle costruzioni come anche nella logistica
  • Dirigenti nella prestazione di servizi nel campo della tecnologia informatica e della comunicazione
  • Dirigenti nella prestazione di servizi specifici, come per esempio nell’assistenza d’infanzia, nella sanità e nella formazione
  • Figure professionali laureate nei settori della Matematica, dell’Informatica, delle Scienze Naturali e della Tecnica
  • Figure professionali laureate nel settore dell’Architettura, Pianificazione del Territorio e dei Trasporti
  • Mediche e Medici
  • Veterinarie e Veterinari
  • Dentiste e Dentisti
  • Farmaciste e Farmacisti
  • Figure professionali laureate o comparabili nel campo dell’Ostetricia e Infermieristica
  • Figure professionali nel settore dell’insegnamento e dell’Educazione in ambito scolastico ed extra-scolastico

Troverà un'elenco dettagliato di professioni per cui vi è carenza nella forza lavoro qui

Casi particolari: La Carta Blu UE per professionisti nel settore dell’informatica senza qualifica formale.

Lei è un professionista nel campo dell’Informatica senza un diploma di formazione formale e desidera esercitare la Sua professione in Germania? Anche in questo caso e a determinate condizioni è possibile ottenere una Carta Blu UE. 

  • Deve dimostrare di avere un’offerta concreta di lavoro in Germania come professionista IT
  • L’occupazione dovrà avere una durata minima di sei mesi
  • Percepirà uno stipendio lordo annuo di almeno 40.770,-Euro/3.397,50 Euro mensili (per l’anno 2024)
  • Negli ultimi sette anni deve aver fatto esperienze lavorative nel campo dell’IT per almeno tre anni. L'esperienza professionale deve essere stata a livello universitario e deve essere necessaria per l'impiego in Germania.

Se soddisfa le suddette condizioni ha diritto al rilascio di una Carta Blu UE in base al §18g della Legge sul Soggiorno. La preghiamo di informarsi sulla procedura di rilascio del visto e dell’ingresso.

L’Ufficio visti prega tutti i richiedenti di presentare la domanda con sufficiente anticipo, poiché nella procedura di visto l'interesse all'ingresso deve essere attentamente valutato con gli interessi di sicurezza della Repubblica Federale di Germania. Nel caso di domande di visto per soggiorni di studio e di ricerca e per un'attività lavorativa comparabile, si deve prestare particolare attenzione che le conoscenze acquisite in Germania non possano essere utilizzate impropriamente per scopi che potrebbero compromettere o minacciare la convivenza pacifica dei popoli e/o l'ordine pubblico, la sicurezza o la salute in Germania.

In singoli casi questo può comportare un tempo di elaborazione più lungo per l’evasione della domanda di visto.

La Carta Blu UE verrà rilasciata solo dopo l’ingresso dall’Ufficio Stranieri competente territorialmente per il futuro luogo di residenza. Prima dell’ingresso è necessario richiedere un visto per attività lavorativa presso una Rappresentanza Estera tedesca. L’Ambasciata di Germania a Roma accoglie domande di visto di persone con domicilio abituale in Italia.

Non soddisfa le suddette condizioni per ottenere una Carta Blu UE? Niente panico! Può richiedere un visto per lavoro per professionisti con qualifica accademica in base al §18b della Legge sul Soggiorno (veda punto 3).
In qualità di professionista nel campo dell’IT senza qualifica formale ha un’altra possibilità di ingresso –oltre alla Carta Blu UE- mediante alle deroghe particolari previste per persone con abilità professionali acquisite per esperienza. 

Informazioni telefoniche

Nel caso in cui dovesse essere necessario presentare documenti aggiuntivi oppure si necessitano maggiori informazioni, verrà contattato dirrettamente dall'ufficio visti. Pertanto La preghiamo di astenersi da richieste di informazioni sullo stato di avanzamento della pratica.

Inoltre per motivi di tutela della privacy non possono venir fornite informazioni telefoniche sullo stato di avanzamento di richieste di visto in corso. Tuttavia può contattare l'Ambasciata al seguente link.

Avente diritto all’infomazione

Nel caso in cui è necessario presentare ulteriori documenti o nel caso in cui risulatno necessari maggiori dettagli, sará cura dell'ufficio visti contattarla.Pertanto si prega di astenersi nel richiedere informazioni sullo stato della procedura.

L'ufficio visti può dare informazioni solo al richiedente, ad un suo delegato oppure al suo rappresentante legale (come ad esempio i genitori per i propri figli).Una procura scritta è necessaria anche per coniugi, fidanzati, datori di lavoro e cosi via.

Diritti di lavorazione

Vengono calcolati dei diritti di lavorazione.Tutti gli altri atti d'ufficio e le consulenze svolte dall’ufficio visti sono gratuite.


nach oben