Willkommen auf den Seiten des Auswärtigen Amts

Energia in Germania

Articolo

Le informazioni reperibili in questa pagina riguardano una visione d'insieme relativamente alla situazione energetica in Germania nonché la transizione energetica (cosiddetta "Energiewende").

                                                                                                

Focus coal energy
Focus coal energy© Statistisches Bundesamt (Destatis), 2018

 (Dati aggiornati al 2017) 

In materia energetica il Ministero Federale competente è quello per l’Economia e l’Energia (BMWi). La situazione energetica in Germania si è evoluta fortemente nell’ultimo ventennio. Dalla produzione energetica attraverso l’impiego delle centrali a carbone e nucleari, il paese ha deciso un cambio radicale verso la cosiddetta “energia verde”, ovvero l’impiego e la promozione delle energie rinnovabili.

Nel periodo più recente, l’incidenza di petrolio e gas naturale come anche quella di energie rinnovabili sul consumo complessivo di energia sono aumentate notevolmente, mentre l’energia nucleare ed il carbone fossile hanno registrato una diminuzione netta, il lignite una diminuzione leggera. Nel suo insieme, l’approvvigionamento energetico tedesco si basa su una gamma ampia di fonti energetiche. Tuttavia, quasi il 60% del consumo energetico nazionale si concentra su petrolio e gas. Le fonti rinnovabili hanno ulteriormente potenziato il loro ruolo, mentre carbone fossile e lignite coprivano poco più di un quinto dei consumi.

Fonte: Arbeitsgemeinschaft Energiebilanzen

German net public power generation 2017
Graphic: B. Burger, Fraunhofer ISE; data: DESTATIS and the EEX; source: www.energy-charts.de/energy_pie.htm© Fraunhofer ISE

Nel 2017, la produzione energetica tedesca si è composta quanto segue: il 39,5% da  carbone (carbone fossile 15,2%, lignite 24,3%); 13,1% da energia ;  38,5% da energie rinnovabili (nello specifico: eolico 18,8%, biomassa 8,7%, energia solare 7,1%, energia idroelettrica 3,9%). Rispetto all’Italia, il gas in Germania ricopre un ruolo minore pari ad un contributo del 8,4%.

La decisione di abbandonare la produzione energetica nucleare avvenne per la Germania a partire dal 2000 (in Italia già a partire della metà degli anni ’80) e venne accelerata nel 2011 a seguito della catastrofe di Fukushima in Giappone. A causa dell’elevato numero di reattori nucleari presenti in Germania il processo di uscita dell’energia nucleare è avvenuto in maniera graduale e si sta ad oggi ancora concludendo. Sono in attività ancora 7 reattori che producono energia. La chiusura dell’ultimo reattore è prevista per il 2022.

Un progetto importante per la Germania è la transizione energetica verso le energie rinnovabili, la cosiddetta “Energiewende”. Il piano del 2014 prevede che il consumo energetico lordo (cioè non solo il consumo dell’energia elettrica ma di tutta l’energia consumata nel paese) provenga per il 18% da energie rinnovabili entro il 2020, per il 30% entro il 2030, 45% entro il 2040 e 60% entro il 2050. Per raggiungere questo obiettivo sarà necessario giungere entro il 2050 ad una produzione d’energia elettrica ricavata da 80% d’energie rinnovabili.

Il piano è stato attuato particolarmente attraverso forti sovvenzioni previste dal “Erneuerbare Energien Gesetz” (EEG), ovvero la legge sulle energie rinnovabili.

Nel 2017, la quota delle energie rinnovabili sul consumo di energia elettrica lordo è salito da 31,6% del 2016 a 36,2%. Nel complesso, con 217,9 miliardi di kWh la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili  ha mostrato una crescita del 15% rispetto all’anno precedente (189,7 miliardi di kWh).

Una delle sfide più grandi della “Energiewende” è stata ed è tuttora la costruzione di reti (le “Autostrade dell’Energia”) per trasportare la corrente elettrica dal Nord (si produce la, la maggior parte dell’energia eolica) al Sud del paese che invece è a forte presenza industriale e di conseguenza  la domanda di energia è nettamente più elevata.


Energia in Germania - link di approfondimento (in inglese)

https://www.destatis.de/EN/FactsFigures/EconomicSectors/Energy/Production/Production.html

http://www.bmwi.de/EN/Topics/energy.html

http://www.bmwi.de/Redaktion/EN/Dossier/energy-transition.html

www.energiewende-global.com



 

Ulteriori contenuti

Torna a inizio pagina