Benvenuti sul sito del Ministero Federale degli Affari Esteri

„Insieme. Per rilanciare l’Europa“.

Logo EU2020

Bildunterschrift - Beschreibung des Bildes, © AA-EU2020

30.06.2020 - Articolo

Il 1° luglio, la Germania assume per la 13esima volta per sei mesi la Presidenza di turno del Consiglio dell’Unione Europea.

Il 1° luglio, la Germania assume per la 13esima volta il semestre di Presidenza del Consiglio dell’Unione europea.

Il nostro obiettivo per l'UE è assicurare che sia  coesa e solidale al suo interno e capace di agire e sovrana verso l’esterno.

Durante questa Presidenza i rappresentanti del Governo federale dirigono gli incontri e le riunioni a tutti i livelli del Consiglio, ad eccezione delle relazioni con i paesi terzi, e provvedono alla  continuità dei lavori dell’UE in seno al Consiglio. Alla luce della pandemia di COVID-19 la Germania pone la priorità sulla ripresa economica e sociale mirando allo stesso tempo a garantire una posizione migliore per l’UE negli importanti settori strategici per il futuro quali il mutamento climatico, i fenomeni di fuga e le migrazioni, lo Stato di diritto e la digitalizzazione.

Il  Ministro federale degli Affari esteri ha fatto la seguente osservazione:

„La pandemia causata dal COVID-19 ha colpito alcuni paesi dell’Unione Europea più degli altri ma le ripercussioni economiche e sociali riguardano tutta l’Europa. Pertanto, solo se uniti saremo in grado di trovare la via d’uscita da questa crisi. Con la Sua Presidenza del Consiglio dell‘Unione europea la Germania intende essere motore e moderatore. Sarà nostro compito costruire ponti e trovare soluzioni di cui alla fine possono beneficiare tutti in Europa. Così come siamo coesi e solidali all’interno così dobbiamo essere capaci di agire e sovrani verso l’esterno. Non vogliamo farci imporre quel che dobbiamo fare , vogliamo invece essere in grado di seguire la nostra strada e di decidere come la vogliamo gestire a livello geopolitico.“

La nostra agenda è ispirata alle seguenti linee guida:

  • il superamento sostenibile dell’emergenza COVID-19
  • un’Europa più forte e più innovativa
  • un’Europa della giustizia sociale
  • un’Europa sostenibile
  • un’Europa della sicurezza e dei valori comuni
  • un’Europa forte nel mondo
Le priorità della Presidenza tedesca del Consiglio UE
Le priorità della Presidenza tedesca del Consiglio UE© Deutsche Botschaft Rom

Il trio delle Presidenze con il Portogallo e la Slovenia

I paesi membri che detengono la Presidenza collaborano strettamene in gruppi a tre, il cosiddetto trio di Presidenze. Tale regola è stata introdotta con il Trattato di Lisbona nel 2009. Il trio di Presidenze definisce gli obiettivi a lungo termine e elabora un programma comune con le tematiche e le questioni più importanti di cui il Consiglio si occupa nel relativo periodo di 18 mesi. Sulla base di questo programma ciascuno dei tre paesi stabilisce un suo proprio programma dettagliato per sei mesi. La Germania inaugura un nuovo trio di Presidenze, seguita nel 2021 prima dal Portogallo e poi dalla Slovenia.

I compiti della Presidenza

La Presidenza deve portare avanti le consultazioni del Consiglio sulle nome giuridiche dell’UE e garantisce la continuità dell’agenda dell’UE, il regolare svolgimento delle procedure legislative e la cooperazione tra i paesi membri. A questo riguado, deve agire come mediatore leale e neutrale.

 

La Presidenza ha essenzialmente due compiti:

  1. La pianificazione  e la direzione delle riunioni del Consiglio e degli organi preposti alla sua preparazione.
    La Presidenza dirige i lavori delle formazioni (ad eccezione del Consiglio „Affari esteri“) e degli organi preposti alla preparazione del Consiglio tra cui i Comitati permanenti quali il Comitato  dei Rappresentanti permanenti (COREPER) nonché i Gruppi di lavoro e i Comitati speciali. La Presidenza assicura il regolare svolgimento delle consultazioni e la corretta applicazione del regolamento e delle modalità di lavoro del Consiglio. Inoltre, essa oganizza le diverse riunioni formali ed informali a Bruxelles e nel proprio Paese.
  2. La rappresentazione del Consiglio nelle relazioni con gli altri organi dell’UE.
    La Presidenza rappresenta il Consiglio nelle relazioni con gli altri organi dell’UE, in particolare la Commissione e il Parlamento europeo. Ha il compito di adoperarsi nei trilogi,nelle tattative informali e nelle riunioni del comitato di mediazione per trovare un consenso sui progetti legislativi.

La Presidenza assolve i suoi compiti di stretta concertazione con:

  • il Presidente del Consiglio europeo
  • l’Alto Rappresentante dell’Unione europea per la Politica estera e di sicurezza.

Essa sostien il loro lavoro e può ricevere a volte determinati incarichi da svolgere a nome dell’Alto Rappresentante , ad esempio la rappresentazione del Consiglio “Affari Esteri“ dinnanzi al Parlamento europeo o la direzione di riunioni del Consiglio „Affari Esteri“ in cui si discutono le questioni inerenti alla politica commerciale comune.


Sito web

Il sito web ufficiale della Presidenza tedesca del Consiglio dell'Unione europea - in inglese


Ulteriori contenuti

Il  programma della Presidenza tedesca del Consiglio dell'UE

Il programma della Presidenza tedesca del Consiglio dell'UE

Torna a inizio pagina