Willkommen auf den Seiten des Auswärtigen Amts

Più voglia di Bio

Artikel
Più voglia di Bio
Più voglia di Bio© dpa_picture alliance

Il settore di prodotti derivati da coltivazione biologica è ormai in crescita da anni. Con la crisi dovuta al Coronavirus, le persone prestano ancora più attenzione all’alimentazione, affinchè sia salutare, di provenienza territoriale e sostenibile.

Una grande presa di coscienza in fatto di salute, provenienza territoriale e sostenibilità ha stimolato la voglia di prodotti biologici durante la pandemia. In particolare, i produttori di tali materie hanno vissuto un vero e proprio boom, tanto da non riuscire sempre a soddisfare la richiesta.

„Poco dopo l’inizio del primo lockdown, l’enorme massa di acquisti online ha fatto crollare i sistemi e, per un lungo periodo, non è stato possibile accettare nuovi clienti“ - riferisce Franziska Rutscher del Villaggio Ecologico Brodowin ad Eberswalde, nella Regione di Brandeburgo, che rifornisce Berlino e dintorni con i suoi prodotti biologici.

Anche l’azienda di consegne a domicilio „Die rollende Gemüsekiste“ ad Augusta riceve al momento così tante richieste da non poterle espletare tutte in tempi brevi. „Siamo in fase di ampliare il servizio“ - si legge sul rispettivo sito Internet.

L’Associazione per l'Industria Agroalimentare Ecologica ha intenzione di diffondere i numeri esatti del mercato bioecologico del 2020 durante una conferenza stampa dedicata all’inaugurazione digitale della „Biofach“, la fiera dell’alimentazione naturale. Da anni il settore bioecologico è in crescita e, secondo i dati dell‘Associazione per l'Industria Agroalimentare Ecologica, è in costante aumento anche durante la pandemia.

L’anno scorso i commercianti di prodotti biologici hanno approfittato del fatto che molte persone hanno cominciato a cucinare di più, a causa della chiusura dei ristoranti, e, per questa ragione, hanno cominciato a dare maggior peso alla provenienza dei prodotti alimentari. Secondo i dati disponibili, il mercato di prodotti bio è aumentato del 16 percento circa con un guadagno di oltre 4 miliardi di Euro.

Secondo sondaggi ufficiali, il settore bioecologico gode di grande fiducia tra i consumatori in Germania. „Un numero sempre maggiore di consumatori dice di rivolgersi direttamente al produttore“ - racconta Joachim Riedl, dirigente dell’Università di Hof. Al secondo posto troviamo i distributori di prodotti biologici e, di seguito, i mercati.

(Fonte: www.deutschland.de)


nach oben